Premio Silvio Petroro 2011

Ad aggiudicarsi il Premio Silvio Petroro nell’ edizione 2011 è stato Filippo Salvatore

Nato a Guglionesi nel 1948 da una famiglia d’origine abruzzese. La Nonna Lucia Tana era di Vasto ed il nonno Filippo era di Lanciano. Nel 1964 ha seguito i genitori che si sono trasferiti in Canada. A Montreal ha continuato gli studi e si è laureato con una specializzazione in lettere e storia all’universita’ McGill dove ha vinto per due anni nel 1970 e 1971 la menzione di university scholar per alto rendimento accademico. Nel 1971 è stato anche scelto come il miglior giocatore della squadra di calcio dell’universita’ McGill.

Nel corso degli studi conosce Hélène RIEL, docente universitaria, che sposa nel 1973 e da cui ha avuto Julien Giancarlo, professore di archeologia a Denver nel Colorado, Gabriel, laureato in urbanistica e giornalista, ed i gemelli Eleonore e Hadrien, laureandi in economia e commercio e in scienze politiche all’université de Montréal.

I Riel sono una illustre famiglia canadese/francese che hanno espresso un eroe nazionale Louis RIEL, fondatore della provincia del Manitoba. Il padre di Hélène, Maurice Riel, uno dei più brillanti avvocati di Montreal, è stato per molti anni senatore del Canada ed ha ricoperto anche la carica di Presidente del Senato.

Filippo ha vinto una borsa di studio ed è stato ammesso nella prestigiosa università americana di HARVARD dove ha conseguito una seconda laurea a livello di Master in lettere romanze. Sempre ad Harvard è stato allievo del grande studioso del Rinascimento Carlo Dionisotti ed assistente di Dante Della Terza con il quale ha terminato una laurea di dottorato di ricerca (Philosophy Doctor) sulla nascita del metodo scientifico a Roma nel primo Seicento.

Tornato a Montreal, ha insegnato storia dell’arte e cinema italiani all’Université de Montreal ed italiano, storia e filosofia al Champlain College. Ha poi vinto la cattedra in studi italiani alla Concordia University, dove insegna tuttora.

Il Prof. Salvatore ha da sempre abbinato le sue attività di studioso all’impegno sociale sia all’interno della numerosa comunità italiana di Montreal (300.000 persone), sia nella società quebecchese. É stato vice-presidente del Congresso Nazionale degli Italo-Canadesi, vice-presidente dell’Associazione degli Scrittori Italo-Canadesi, ed ha ricoperto per un triennio la carica di Presidente dell’HARVARD CLUB OF QUEBEC (il primo e solo italiano), per un decennio la carica di Presidente della FARAQ (Federazione delle Associazioni Regionali d’Abruzzo del Quebec) ed è stato uno dei fondatori della FAMQ (Federazione delle Associazioni Molisane del Québec).Le due federazioni, quella abruzzese e molisana, hanno intensamente collaborato in attività culturali, sportive e ricreative.

Filippo è stato nominato dal Governo del Québec a far parte del Conseil de la Langue Française du Quebec, un ente che consiglia il Governo sulle politiche da adottare nel processo di francesizzazione della società quebecchese.

Dal 1982 al 1986 è stato eletto consigliere comunale di Montreal nel distretto di Loyola. Nel 1979 è stato eletto Vice-presidente del NPD ( Nouveau Parti Démocratique) e candidato alle elezioni nazionali. L’NPD è l’opposizione ufficiale dal 2011 in Canada.

Filippo è stato eletto a far parte del COMITES (Comitato Italiani all’Estero) di Montreal in seno al quale è responsabile del comitato lingua e cultura italiana.

Un’altra passione di Filippo Salvatore è il giornalismo. É stato editorialista di diverse testate canadesi e italiane, come il mensile La Tribuna di Montreal, il settimanale Il Cittadino Canadese, ed il quotidiano telematico NewsItaliaPress. È autore di oltre 600 articoli.

Dal 2006 è direttore responsabile del bimestrale trilingue (italiano, francese e inglese) PanoramItalia che si pubblica in due edizioni separate a Montreal ed a Toronto con una tiratura di 150.000 copie. È la rivista piu’ letta (600.000 lettori) e più apprezzata, soprattutto dalla seconda, terza a quarta generazione di canadesi d’origine italiana.

Nel 2004 il Presidente della Repubblica Italiana ha insignito il Prof. Salvatore con il titolo di Cavaliere della Repubblica Italiana per meriti culturali.

Torniamo alle attività accademiche di Filippo. E`parte del direttivo dell’AIPI ( Associazione Internazionale Professori d’Italiano) ed è stato presidente dell’APIQ (Associazione dei Professori d’italiano del Quebec).

Il Prof. Salvatore è stato per un anno nel 1987 direttore della Concordia Summer School ad Arezzo, per tre anni (1993. 94 e 97) direttore della SUMMER SCHOOL ( Scuola Estiva) presso l’Universita’ degli Studi del Molise e nel 2004 presso L’Universita’ degli Studi dell’Aquila. Ha così permesso, grazie a borse di studio messe a disposizione delle Regioni Abruzzo e Molise, a 51 studenti universitari di fare una esperienza didattica in Italia e di perfezionare la loro conoscenza della cultura e della lingua italiana.

Filippo è stato anche professore invitato in studi canadesi ad Urbino, distinguished visiting Professor sul Novecento italiano all’università dell’Alberta ad Edmonton, e professore invitato sul cinema italiano all’università di Varsavia in Polonia. Ha anche fatto parte di giurie, come esaminatore esterno, a di tesi di dottorato in Canada e in Belgio, oltre ad aver diretto egli stesso una serie di tesi.

Filippo Salvatore ha svolta anche un’intensa attività di ricercatore accademico. È l’autore di una quarantina di saggi apparsi su riviste come Dante Studies, Renaissance and Reformation, La Critica Sociologica, Storia Contemporanea, Rivista di Studi Canadesi, Italian/Canadiana ecc.

Ha redatto anche una decina di prefazioni a libri come Citta’ Senza Donne di Mario Duliani, un resoconto dell’esperienza nei campi di internamento durante la seconda guerra mondiale, oppure a Come Un Verde Abete, una ricostruzione della vita del benedettino Adamo di Corrado Gizzi, fondatore e direttore della Casa di Dante in Abruzzo.

Il Prof. Salvatore è l’autore di numerosi libri: Tufo e Gramigna,(1976) una raccolta giovanile di poesie, tradotta poi in inglese con il titolo di Suns of Darkness (1980). La Fresque de Mussolini (1985) (teatro); Antichi e Moderni in Italia nel Seicento (1987) (letteratura, filosofia e storia della scienza); Tra Molise e Canada (1994) (critica letteraria). Le fascisme et les Italiens à Montréal, une histoire orale 1922-1945 (1995), (storia) Versione inglese 1998. Ancient Memories Modern Identities. Italian Roots in Contemporary Canadian Authors (1999 (critica letteraria). Scienza ed Umanità (filosofia, storia della scienza). Le Cinéma de Paul Tana, parcours critiques (con Anna Gural) (critica cinematografica) (1997) Ideologie e Civiltà (2002) (saggistica politica). Carmina Cordis di Liborio Lattoni ( poesie raccolte,tradotte in inglese con un saggio introduttivo bilingue di Filippo Salvatore) (2005). Referendum 1995 (2010) (saggistica politica) . Nel 2011 è prevista la pubblicazioni di due volumi: Terre e Infiniti (una raccolta di poesie) e Il Littorio e il Fiordaliso (saggi storici sul fascismo nel Quebec)

Filippo SALVATORE è uno degli studiosi più autorevoli sulla presenza italiana in Canada. É ‘ uno dei grandi esempi degli italiani all’estero secondo Giovanni Dotoli dell’universita’ di Bari, (ex presidente dell’Associazione Italiana di Studi Canadesi).

Motivazione Giuria alla Premiazione (documento in PDF)